To the main page

The letter of Marco Pometta (1911)

PENSIONE UNIVERSITARIA

FRANCESCO PETRARCA

DIRETTORE

Padova, 26 giugno 1911

Stimatissimo Signore,

Sono ancora dispiaciente che Ella non abbia

potuto restare piu a lungo con noi. Mi conforta pero la pro-

messa di una sua visita in settembre e spero si fermera (?)

qualche giorno.

Subito avrei voluto scriverle per ringraziarla ma credetti

meglio aspettare perche avrei piu tardi dovuto chiederle

un favore.

Un ebreo di Padova insiste vivamente per comperare alcuni

libri della nostra biblioteca e sono precisamente quelli

di cui le mando la lista.

Sarebbe si nostra intenzione cederne una parte e forze tut-

ti o quasi tutti ma ignorandone il prezzo che giustamente

si puo domandare osiamo pregarla di indicarcelo e favorir-

ci anche qualche pratico consiglio; della qual cosa saremo

riconoscentissimi.

Se poi Ella stessa desiderasse ritirare una parte di detti

libri assai di buon grado le diamo la preferenza per qual-

la offerta che Lei stesse giudichera conveniente.

Le unisco la fotografia della tela che desideriamo vendere

...venne stimata parecchie migliaia di franchi ed e lavoro

del Piazzetta, benche cio non sia ben certo.

Gradisca cogli ossequi del R.P. Superioe quelli del suo

devotissimo servo

Marco Pometta S.I.